• Durante il periodo dell’allattamento, la madre una notevole perdita di energia liquidi, e nutrienti, evitare quindi diete ipocaloriche “fai da te” (rivolgersi eventualmente ad un dietologo o dietista), includere nella propria dieta la maggior varietà possibile di alimenti, frazionandola in più pasti (es: 3 pasti principali + 2 o 3 spuntini);
  • Come condimento preferire olio d’oliva extra-vergine, limitando o eliminando grassi animali come burro, strutto, lardo;
  • Dato il grande dispendio di liquidi bere acqua abbondantemente, almeno 1,5-2 l/die per evitare stitichezza o ridotta secrezione lattea;
  • Nella donna in fase di allattamento aumenta il fabbisogno di proteine. E’ di fondamentale importanza variare il consumo di secondi piatti, prestando attenzione alla qualità degli alimenti (carni magre, pesce, uova, formaggi, affettati magri ed infine legumi con cereali come per pasta e fagioli o riso e piselli …);
  • Aumenta in generale il fabbisogno di vitamine tra cui soprattutto:
    • Vit.A presente in uova, tonno, latte e derivati, carote, zucca gialla e albicocche;
    • Vitamine del gruppo B, presenti in carni, legumi verdi, cereali integrali, latte e uova;
    • Vit.B12 presente esclusivamente in alimenti di origine animale;
    • Folato presente in verdure a foglia verde, lievito, legumi, frumento integrale;
  • Durante la gravidanza il fabbisogno quotidiano di Calcio è incrementato, quindi è necessario consumare alimenti in cui esso è contenuto: latte e yogurt quotidianamente, formaggi due volte alla settimana. Scegliere inoltre acque minerali carbonato-calciche (in etichetta calcio superiore a 300 mg/l) e povere in sodio e nitrati;
  • Alcuni alimenti possono alterare il sapore del latte, come: aglio, asparagi, broccoli, cavoli, carciofi, spezie, cibi piccanti, fritture … includendo comunque nella propria dieta la maggior varietà possibile di alimenti;
  • Alcuni alimenti possono essere allergizzanti,  come molluschi … ;
  • Moderare il consumo di bevande come vino, birra, tè e caffè;
  • Evitare assolutamente il fumo.